• Sono in arrivo dall'Agenzia delle entrate-Riscossione le comunicazioni, per coloro che hanno aderito alla definizione agevolata, con l'ammontare complessivo delle somme dovute. Entro il 30 giugno, infatti, tutti i contribuenti che entro il 15 maggio 2018 hanno aderito alla Definizione agevolata riceveranno una Comunicazione di Agenzia delle entrate-Riscossione, disponibile anche nell'area riservata del portale (a partire dal mese di luglio 2018), che li informerà sull'accoglimento o eventuale rigetto della domanda di adesione, su eventuali carichi di debiti che non possono rientrare nella Definizione agevolata, sugli importi da pagare e sulla data entro cui effettuare il pagamento. Qui maggiori informazioni.

  • La Corte di Cassazione Civile, con l'ordinanza n. 12052 del 17 maggio 2018, ha stabilito che il dottore commercialista che svolga anche attività di sindaco e revisore di società non è soggetto ad IRAP per il reddito netto di tali attività. Questo in quanto sono soggette ad imposizione solo le attività di lavoro autonomo esercitate avvalendosi di autonoma organizzazione. Il professionista ha però l'onere di provare la separatezza dei redditi di cui si richiede lo scorporo.

  • Con il provvedimento del 18 giugno 2018 l'Agenzia delle Entrate ha individuato le anomalie nei dati degli studi di settore, relative al triennio di imposta 2014-2016, che sono comunicate ai contribuenti interessati tramite pubblicazione nel proprio "Cassetto Fiscale", consultabile accedendo al sito internet dell'Agenzia delle entrate. Questa modalità di comunicazione, ricordano le Entrate, è stata introdotta dalla Legge di Stabilità 2015 con lo scopo "semplificare gli adempimenti, stimolare l'assolvimento degli obblighi tributari e favorire l'emersione spontanea delle basi imponibili, fornendo informazioni utili al fine di porre rimedio agli eventuali errori od omissioni, mediante l'istituto del ravvedimento operoso".

  • Con l'ordinanza n. 15788 del 15 giugno 2018 la Corte di Cassazione Civile ha sancito che nell'ipotesi di scontri successivi fra veicoli facenti parte di una colonna in sosta, "unico responsabile degli effetti delle collisioni è il conducente che le abbia determinate", tamponando l'ultimo dei veicoli della colonna stessa. E' infatti il veicolo che sopraggiunge ad alta velocità, precisa la Corte, ad imprimere la spinta in avanti all'ultimo veicolo della colonna, causando in questo modo un tamponamento a catena delle altre vetture.

  • La Corte di Cassazione Civile, con l'ordinanza n. 12052 del 17 maggio 2018, ha stabilito che il dottore commercialista che svolga anche attività di sindaco e revisore di società non è soggetto ad IRAP per il reddito netto di tali attività. Questo in quanto sono soggette ad imposizione solo le attività di lavoro autonomo esercitate avvalendosi di autonoma organizzazione. Il professionista ha però l'onere di provare la separatezza dei redditi di cui si richiede lo scorporo.

  • L'Unione delle Camere Penali Italiane (UCPI) ha deliberato l'astensione dalle udienze, dal 25 al 27 giugno. Le ragioni dell'astensione sono da ricercarsi nella gravità della situazione nella quale versano gli uffici giudiziari di Bari, di "denunciarne le responsabilità politiche ed amministrative, e di contrastare le iniziative del Governo contrarie agli interessi della giustizia e dell'avvocatura". Clicca qui per accedere alla delibera UCPI.

  • Con il provvedimento del 18 giugno 2018 l'Agenzia delle Entrate ha individuato le anomalie nei dati degli studi di settore, relative al triennio di imposta 2014-2016, che sono comunicate ai contribuenti interessati tramite pubblicazione nel proprio "Cassetto Fiscale", consultabile accedendo al sito internet dell'Agenzia delle entrate. Questa modalità di comunicazione, ricordano le Entrate, è stata introdotta dalla Legge di Stabilità 2015 con lo scopo "semplificare gli adempimenti, stimolare l'assolvimento degli obblighi tributari e favorire l'emersione spontanea delle basi imponibili, fornendo informazioni utili al fine di porre rimedio agli eventuali errori od omissioni, mediante l'istituto del ravvedimento operoso".

  • Sono in arrivo dall'Agenzia delle entrate-Riscossione le comunicazioni, per coloro che hanno aderito alla definizione agevolata, con l'ammontare complessivo delle somme dovute. Entro il 30 giugno, infatti, tutti i contribuenti che entro il 15 maggio 2018 hanno aderito alla Definizione agevolata riceveranno una Comunicazione di Agenzia delle entrate-Riscossione, disponibile anche nell'area riservata del portale (a partire dal mese di luglio 2018), che li informerà sull'accoglimento o eventuale rigetto della domanda di adesione, su eventuali carichi di debiti che non possono rientrare nella Definizione agevolata, sugli importi da pagare e sulla data entro cui effettuare il pagamento. Qui maggiori informazioni.

  • Nell'area "Comunicazione" del portale INAIL sono state pubblicate utili schede informative, redatte dai ricercatori del Dipartimento di medicina, epidemiologia, igiene del lavoro e ambientale (Dimeila) su argomenti scientifici e sociali utili ai datori di lavoro, lavoratori e a tutti gli utenti interessati. I documenti pubblicati riguardano, in particolare: Alimentazione e lavoro Il documento riporta alcuni dati generali sul rapporto tra alimentazione e alcune malattie croniche non trasmissibili (cardiovascolari, dismetaboliche, tumori) dovute anche all'alimentazione scorretta. La tutela della gravidanza nei luoghi di lavoro Nel documento viene rappresentata la promozione delle iniziative di educazione alla salute della donna con particolare riferimento ai fattori di rischio professionali. Responsabilità sociale di imprese e organizzazioni In questo factsheet, la responsabilità sociale delle imprese (RSI) viene indagata a livello nazionale e internazionale riportando le principali normative e i documenti di programmazione comunitaria e nazionale che definiscono e promuovono la RSI come strategia di investimento per aziende e organizzazioni socialmente responsabili.

  • Come è noto, Poste Italiane ha finora gestito in esclusiva il servizio di notificazione degli atti giudiziari a mezzo posta. Questo in base all'articolo 4, comma 1, lettera a), del Decreto Legislativo n. 261/1999, che, nel liberalizzare i servizi postali, aveva tuttavia riservato a Poste Italiane, per esigenze di ordine pubblico, le notificazioni a mezzo posta degli atti giudiziari di cui alla Legge n. 890/1982, ivi incluse quelle degli atti tributari sostanziali e processuali. (Cassazione, ordinanza n. 19467/16). Oggi non è più così. E infatti, a partire dal 10 settembre 2017, l'articolo 4 sopra citato è stato abrogato dalla Legge 4 agosto 2017, n. 124. Tale abrogazione comporta, quindi, la soppressione dell'esclusiva a Poste Italiane, quale fornitore del servizio postale universale, in relazione ai servizi inerenti le notificazioni e comunicazioni di atti giudiziari, ai sensi della Legge n. 890/1982, nonché ai servizi inerenti le notificazioni delle violazioni al Codice della strada ai sensi dell'articolo 201 del Decreto Legislativo n. 285/1992. Ci si è chiesti, dunque, quale sia la sorte delle notifiche effettuate a mezzo... [continua sul sito]

  • Considerato che anche i pedoni e i ciclisti sono utenti della strada e che spesso capita di notare che non ne sono consapevoli, pubblichiamo una guida dei loro diritti ma anche delle regole che devono rispettare, corredata da giurisprudenza utile. PEDONI Circolazione sui marciapiedi I pedoni devono circolare sui marciapiedi, sulle banchine, sui viali e sugli altri spazi per essi predisposti. In mancanza o se questi spazio non sono accessibili, devono circolare sul margine della strada opposto al senso di marcia Fuori dai centri abitati hanno l'obbligo di circolare in senso opposto a quello di marcia dei veicoli sulle carreggiate a due sensi, e sul margine destro rispetto alla direzione di marcia quando si tratti di carreggiata a senso unico. Da mezz'ora dopo il tramonto del sole a mezz'ora prima del suo sorgere i pedoni che circolano sulla carreggiata di strade esterne ai centri abitati, prive di illuminazione pubblica, devono farlo su un'unica fila. Attraversamento della strada Per attraversare la strada i pedoni devono servirsi degli attraversamenti pedonali, dei sotto-passaggi e sopra-passaggi. Se questi non esistono o distano più di 100 metri dal punto di attraversamento, i pedoni possono attraversare ma solo in senso perpendicolare, facendo attenzione ad evitare situazioni di pericolo per sé e/o per altri. Attenzione, perché nel caso di attraversamento... [continua sul sito]

  • L'abbinamento Internet - innovazione tecnologica, oltre a rivoluzionare gli aspetti culturali e sociali, sta generando radicali mutamenti nelle professioni economiche e legali. Il business digitale impone una nuova visione dell'economia, che tende a innovativi modelli di business e, di conseguenza, alla creazione di rivoluzionarie figure professionali, impensabili solo fino a qualche anno addietro. Per esempio, il marketing oggi è diventato network marketing, web marketing, social media marketing. Da ciò ne deriva che gli esperti di marketing adesso sono i social media manager, i consulenti di web marketing, i web influencer etc. Altro caso emblematico è quello concernente riviste e giornali che si leggono in misura sempre più preponderante nel formato elettronico, anziché tramite il tradizionale mezzo cartaceo. Questo comporta la necessità di scegliere i contenuti maggiormente adatti a essere immediatamente evidenziati, le parole chiave ottimali per venire subito "catturate" dai motori di ricerca e via discorrendo. Le figure professionali che si ricercano, pertanto, non sono più i classici correttori di bozze, ma piuttosto i web content manager e i SEO copywriter (scrittori di contenuti dotati dei requisiti di Search Engine Optimization). Il commercialista, anziché rimboccarsi le maniche e passare al nuovo status 4.0 richiesto dal mercato... [continua sul sito]