www.inps.it - News Informazioni

inps.it
  • Due premi all’INPS nell’ambito del Forum Compraverde Buygreen 2019, l’evento annuale nel quale gli operatori pubblici e privati si confrontano sui temi della sostenibilità ambientale, degli acquisti verdi e delle smart city. Nel corso della XIII edizione della manifestazione, che si è tenuta il 17 e il 18 ottobre a Roma, sono state selezionate e premiate le migliori esperienze italiane in tema di Green Public Procurement (acquisti verdi della Pubblica Amministrazione) attraverso un processo di valutazione che coinvolge i maggiori esperti nazionali. All’Istituto sono stati attribuiti due importanti riconoscimenti: il premio Compraverde Buygreen 2019, sezione Green Public Procurement (GPP). Questa la motivazione: “Per aver integrato gli acquisti verdi nelle proprie attività e per aver adottato azioni di riorganizzazione direzionale, formazione, sensibilizzazione e comunicazione. All’Ente va il merito di avere realizzato procedure di acquisto di entità significative con criteri ambientali e sociali”; la menzione speciale per il premio Compraverde Buygreen 2019, sezione Mensa Verde, con la motivazione: “Il bando non si limita ad adottare i Criteri Ambientali Minimi ma li estende ad altri aspetti ambientali e sociali. Il merito va riconosciuto ulteriormente considerando che le grandi strutture centrali hanno maggiori difficoltà nell’adozione dei CAM”. La cerimonia di premiazione si è tenuta a Roma venerdì 18 ottobre. Per l’Istituto ha ritirato i riconoscimenti Valeria Lombardi, dirigente dell’area Efficientamento e utility della Direzione centrale Acquisti e appalti. Le iniziative dell’INPS per l’ambiente Questi riconoscimenti confermano i passi fatti dall’Istituto in tema di sostenibilità ambientale: l’integrazione del Green Public Procurement nelle attività, la promozione dei Criteri Ambientali Minimi (CAM) nelle procedure di acquisto, la diffusione in tutti i centri di costo di politiche di acquisto green, sono diventati obiettivi strategici dell’INPS. Diverse le iniziative intraprese dall’Istituto, che ha diffuso vademecum con consigli per essere sostenibili anche durante l’attività lavorativa e ha realizzato varie campagne di sensibilizzazione, come quella finalizzata alla raccolta differenziata sul posto di lavoro. Per la diffusione di comportamenti eco-virtuosi l’Istituto si è caratterizzato anche per la promozione di progetti come il plastic free, il progetto per la mobilità sostenibile e per l’uso di stampanti condivise. I generi alimentari per la mensa e per bar interni provengono, per almeno il 40%, da agricoltura biologica e, per almeno il 20%, da sistemi di produzione integrata, da prodotti IGP, DOP, STG e da prodotti tipici e tradizionali. Per ridurre il consumo delle bottiglie di plastica e delle lattine, durante i pasti a mensa, vengono poi offerte bevande free beverage. Per minimizzare lo spreco di materiali l’Istituto ha previsto, inoltre, la possibilità di un recupero e riuso di beni informatici non più utilizzati mediante la cessione gratuita in favore della Croce Rossa Italiana (CRI) e di altri enti di beneficienza. È stata realizzata una collaborazione con l’ENEA per la formazione dei propri energy manager sul tema dell’efficientamento energetico per arrivare, con il tempo, ad efficientare gli stabili di proprietà, con la redazione di diagnosi energetiche. Quest’anno, inoltre, l’INPS ha finanziato, attraverso un protocollo di intesa con il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca (MIUR), 100 borse di dottorato volte a favorire anche la formazione e la ricerca negli ambiti dell'innovazione e dello sviluppo sostenibile, dando così il proprio contributo per incrementare l'offerta formativa dei settori del futuro: l'economia circolare, il benessere equo e sostenibile e i diritti sociali. Tutte le iniziative intraprese nel tempo dimostrano che l’INPS ha compreso che per rispettare la natura non occorre fare rinunce, ma serve solo cambiare il pensiero e i comportamenti appagando i bisogni della generazione presente, senza compromettere quelli delle generazioni future.

  • Le associazioni sindacali CUB, SGB, SI COBAS, USI-CIT hanno proclamato, per l’intera giornata di venerdì 25 ottobre 2019, uno sciopero generale nazionale di tutti i lavoratori pubblici e privati. Pertanto si informano gli utenti che potrebbero verificarsi rallentamenti nell’erogazione dei servizi presso le sedi INPS.

  • Con il messaggio 18 ottobre 2019, n. 3785, l’Istituto informa che è stato adottato lo schema di convenzione tra l’INPS e i Centri di Assistenza Fiscale (CAF) per l’attività di raccolta e trasmissione delle domande di Reddito di Cittadinanza (RdC), di Pensione di Cittadinanza (PdC) e dei modelli COM per il 2019. Ogni CAF in possesso dei requisiti indicati ha facoltà di stipulare, con firma digitale, una convenzione con l’INPS secondo lo schema allegato al messaggio. La convenzione ha validità fino al 31 dicembre 2019. I CAF interessati alla sottoscrizione devono rivolgersi alla Direzione centrale Organizzazione e sistemi informativi, al seguente indirizzo email: Convenzioni.CAF@inps.it.

  • Sono stati pubblicati sul sito del Notariato gli atti necessari a partecipare alle aste immobiliari  di unità di proprietà dell’Istituto collocate in Veneto, Emilia Romagna, Puglia, Lombardia. Toscana, Liguria. Le aste si svolgeranno in modalità telematica dal 26 al 29 novembre 2019. Alla pagina RAN - Rete Aste Notarili è possibile consultare il bando integrale, il disciplinare e l’elenco dei lotti in asta con i relativi avvisi e documentazione.

  • Con messaggio 17 ottobre 2019, n. 3750, l’INPS segnala agli iscritti alla Gestione Artigiani e alla Gestione Commercianti l’inizio delle elaborazioni degli avvisi bonari relativi alla rata di agosto 2019. Gli avvisi bonari sono a disposizione del contribuente nel Cassetto previdenziale artigiani e commercianti, dove è possibile consultare anche la relativa comunicazione. Agli iscritti, o ai loro intermediari, che abbiano fornito un indirizzo di posta elettronica verrà inviata una email di alert.

  • Sono stati pubblicati i dati di agosto 2019 dell’Osservatorio sul precariato. Nei primi otto mesi del 2019, nel settore privato complessivamente le assunzioni sono state 4.904.554. Rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, la crescita ha riguardato i contratti a tempo indeterminato, di apprendistato, stagionali e intermittenti. Sono invece in diminuzione i contratti a tempo determinato e quelli in somministrazione. La dinamica dei flussi Nel periodo gennaio-agosto si conferma, rispetto al 2018, l’incremento delle trasformazioni da tempo determinato a tempo indeterminato, che passano da 316.983 a 479.703. In crescita risultano anche le conferme di rapporti di apprendistato giunti alla conclusione del periodo formativo (+20,5%). Le cessazioni sono state 4.062.195, in diminuzione rispetto allo stesso periodo del 2018: la riduzione ha riguardato le cessazioni di contratti in somministrazione e i rapporti a termine. In crescita sono le cessazioni di rapporti con contratto intermittente, stagionale e in apprendistato; pressoché stabili le cessazioni di rapporti a tempo indeterminato. Il lavoro occasionale I lavoratori impiegati con Contratto di Prestazione Occasionale (CPO) ad agosto 2019 sono stati 16.967 (numero di poco inferiore rispetto allo stesso mese del 2018), con un importo lordo medio di 270 euro. I lavoratori pagati con i titoli del Libretto Famiglia (LF) sono stati 5.601 (pressoché uguali ad agosto 2018), con un importo mensile lordo medio di 165 euro.

  • È stato pubblicato l’Osservatorio Cassa Integrazione Guadagni con i dati di settembre 2019. Il numero di ore complessivamente autorizzate per trattamenti di integrazione salariale è stato pari a 17.194.330, in aumento del 51,9% rispetto allo stesso mese del 2018 (11.318.629). Nel dettaglio, le ore autorizzate per gli interventi di: Cassa Integrazione Guadagni Ordinaria (CIGO) sono state 5.651.790, in aumento del 2,7% rispetto a settembre 2018; Cassa Integrazione Guadagni Straordinaria (CIGS) sono state 11.521.573, in aumento del 99,2% rispetto a settembre 2018; Cassa Integrazione Guadagni in Deroga (CIGD) sono state 20.967, in diminuzione del 30,9% rispetto a settembre 2018.   Ad agosto 2019 sono state presentate 99.127 domande di NASpI, 2.256 di DIS-COLL e 14 di mobilità, per un totale di 101.397 domande, segnando un incremento dell’11,76% rispetto ad agosto 2018. In allegato all’Osservatorio sulla Cassa Integrazione Guadagni è stato pubblicato il Focus ottobre 2019 (pdf 824KB) con i dati di settembre.

  • Con riferimento ai comuni del Centro Italia colpiti dagli eventi sismici del 2016 e del 2017, l’articolo 8, comma 1, lett. b), del decreto–legge 14 ottobre 2019, n. 111 ha disposto che gli adempimenti e i versamenti contributivi sospesi vengano effettuati entro il 15 gennaio 2020, prorogando il termine precedentemente fissato al 15 ottobre 2019. Lo rende noto l’INPS con il messaggio 15 ottobre 2019, n. 3721. I versamenti contributivi devono essere effettuati in unica soluzione entro il 15 gennaio 2020, senza applicazione di sanzioni e interessi, ovvero mediante rateizzazione fino a un massimo di 120 rate mensili dello stesso importo, con il versamento dell’importo della prima rata sempre entro il 15 gennaio 2020. Con un successivo messaggio, l’Istituto fornirà le istruzioni operative per l’effettuazione del versamento della contribuzione sospesa.

  • È stato pubblicato il bando di concorso del programma ITACA per l’anno scolastico 2020-2021, finalizzato all’erogazione di borse di studio per soggiorni scolastici all’estero. Il bando è rivolto ai figli o orfani ed equiparati di: dipendenti e pensionati della pubblica amministrazione iscritti alla Gestione Unitaria prestazioni creditizie e sociali; pensionati iscritti alla Gestione Dipendenti Pubblici (GDP). La domanda deve essere trasmessa dalle 12 del 15 ottobre alle 12 del 22 novembre 2019.

  • Istituzioni e cittadini sono più vicini grazie a “INPS per tutti”, l’iniziativa nata dalla volontà di favorire l’integrazione sociale e promuovere il contrasto alla povertà. Per raggiungere questi obiettivi l’INPS, come spiegato nel messaggio 11 ottobre 2019, n. 3685, mette in campo azioni mirate a facilitare l’accesso alle prestazioni assistenziali e previdenziali per i soggetti più bisognosi, recandosi nei luoghi dove questi si trovano e offrire loro il supporto necessario. L’iniziativa è rivolta alle fasce più deboli della popolazione, come: persone in stato di povertà assoluta, senzatetto o senza fissa dimora; abitanti di Comuni distanti dagli uffici dell’INPS; utenti non consapevoli dei propri diritti. Indicazioni sugli info point Il primo progetto che viene attuato nell’ambito di “INPS per tutti” interessa, in particolare, le realtà cittadine metropolitane. Le città di Roma, Milano, Napoli, Bologna, Torino e Bari si sono già attivate predisponendo degli info point per l’avvio del progetto a partire da ottobre. Di seguito le indicazioni sugli info point: Per il Comune di Roma: Centro Astalli, presso via del Collegio Romano n. 1; Comunità di S. Egidio, presso via Arco di San Callisto n. 10; Istituto Opera Don Calabria, via Giambattista Soria, 11; C.R.S. – Cooperativa Roma solidarietà (Caritas), presso le sedi (alternate) di via di Porta San Lorenzo, 7 e di via delle Zoccolette, 19; Virtus Italia, con presidio a mezzo camper su piazza dei Cinquecento. Per il Comune di Bari: Segretariato sociale del Comune di Bari, sito in piazza Chiurlia n. 21 (apertura lunedì dalle 9 alle 13); Centro di accoglienza per senza dimora “Don Vito Diana”, sito in via Curzio dei Mille n. 74, per contatti: telefono: 370/1422428. Per il Comune di Torino: Distretto nord-ovest, Polo inclusione sociale, via Valdellatorre, 138; Distretto nord-est, Polo inclusione sociale, via Leoncavallo, 17; Distretto sud-est, Polo inclusione sociale, via Ormea, 45; Distretto sud-ovest, Polo inclusione sociale, via De Sanctis, 12; Polo inclusione prevenzione e fragilità, via Bruino, 4. Le comunicazioni via email con il Comune di Torino potranno essere trasmesse all’indirizzo progettoinpspertutti@comune.torino.it Per il Comune di Milano: Casa Jannacci – viale Ortles, 69 – 20139 Milano - Municipio 5, per contatti telefono: 02/88445239; C.A.S.C. - Centro aiuto Stazione Centrale, via Sammartini Giovanni Battista, 120, per contatti: telefono: 02/88447645; e-mail: Pss.casc@comune.milano.it Per il Comune di Napoli: Albergo dei Poveri, via Bernardo Tanucci. Per il Comune di Bologna: Servizio Bassa Soglia, via Albani, 2/10; Pronta accoglienza San Sisto, via Viadagola, 5; Sportello lavoro, vicolo Bolognetti, 2; Insieme per il lavoro, piazza Rossini, 3, telefono: 051/659 8218. Gli sportelli sociali potranno essere contattati al numero 051/2197878. Le comunicazioni via email, potranno essere inviate all’indirizzo sportellosocialebologna@comune.bologna.it Il questionario “INPS per tutti” Per verificare i requisiti di accesso al Reddito o alla Pensione di Cittadinanza, e alle altre prestazioni erogate dall’Istituto, è disponibile il questionario INPS per tutti che guiderà interattivamente l’utente all’interno di un percorso consulenziale automatizzato ma personalizzato. Il questionario sarà mirato, in particolare, a conoscere l’esistenza del diritto alle seguenti prestazioni: Reddito di Cittadinanza e Pensione di Cittadinanza; assegno familiare dei Comuni; assegno di maternità dei Comuni; Bonus Bebè; premio alla nascita; bonus asilo nido; NASpI assegno sociale; invalidità civile. In occasione dell’evento di presentazione dell’iniziativa, è stato proiettato un videomessaggio di saluto del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte. Vai al video del Presidente del Consiglio Nel comunicato stampa (pdf 151KB) gli interventi delle autorità presenti all’incontro.