www.inps.it - News Informazioni

inps.it
  • È stato pubblicato il bando del concorso “Contributi per Handicap Grave e Contributi per Grave Malattia - Gestione Fondo Ipost” che conferisce un contributo per il rimborso delle spese sostenute dal 1° gennaio 2017 al 31 dicembre 2017, per la cura di gravi malattie e/o riconducibili alla condizione di handicap grave in favore dei:   dipendenti e pensionati del Gruppo Poste Italiane SpA e dipendenti e pensionati ex IPOST sottoposti in servizio alla trattenuta mensile dello 0,4% di cui all’art. 3, legge 27 marzo 1952, n. 208; loro coniugi/uniti civilmente e figli conviventi o domiciliati presso strutture di cura e assistenza specializzate. Gli interessati possono presentare domanda per entrambe le prestazioni, entro il 29 dicembre 2017.

  • La circolare INPS 8 febbraio 2011, n. 28 ha disciplinato il sistema d’identificazione dei soggetti autorizzati in qualità di datori di lavoro o intermediari a operare nei confronti dell’Istituto, ai sensi dell’articolo 1, della legge 11 gennaio 1979, n. 12, o iscritti all'albo dei periti agrari o agrotecnici.   A tale fine è stato implementato il canale UNIEMENS di “Gestione deleghe” per permettere a partire dal 1° gennaio 2018, ai soggetti abilitati, di trasmettere e validare le denunce delle varie tipologie di rapporto degli operai agricoli. Con il messaggio 7 dicembre 2017, n. 4921 INPS fornisce le precisazioni normative e le indicazioni operative circa le modalità di uso del sistema di “Gestione deleghe”, comprese le modalità di trasmissione e validazione di tutte le sue tipologie, in riferimento al settore agricolo. A tal fine, per tutti i codici fiscali già presenti nel sistema di “Gestione deleghe” del settore agricolo, si opererà nei seguenti modi: Delega diretta con la quale il titolare dell’azienda o, nell’ipotesi di persona giuridica, il rappresentate legale effettua gli adempimenti contributivi per proprio conto; Delega indiretta che rappresenta la fattispecie per la quale i titolari d’azienda e/o loro legali rappresentanti effettuano gli adempimenti contributivi attraverso un intermediario abilitato dalla legge; Deleghe ad associazioni di categoria nei casi in cui i titolari d’azienda e/o i loro rappresentanti legali effettuano gli adempimenti contributivi avvalendosi delle associazioni di categoria alle quali hanno conferito mandato, secondo le disposizioni normative attualmente vigenti.   Per ulteriori specifiche relative alle modalità qui esposte si rinvia alla lettura del sopracitato messaggio.

  • Pubblicate le graduatorie dei vincitori (pdf 318KB) e idonei (pdf 3,8MB) al 1° dicembre 2017 del bando Home Care Premium 2017. Nelle graduatorie, nel rispetto della normativa sulla privacy, è indicato esclusivamente il numero di protocollo INPS.

  • È stato pubblicato il primo rapporto annuale “Il mercato del lavoro: verso una lettura integrata” (pdf 1,1MB), frutto della collaborazione sviluppata nell’ambito dell’accordo quadro tra il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, ISTAT, INPS, INAIL e ANPAL. L’obiettivo è quello di produrre informazioni armonizzate, complementari e coerenti sulla struttura e sulla dinamica del mercato del lavoro in Italia, valorizzando la ricchezza delle diverse fonti sull’occupazione, amministrative e statistiche, per rispondere alla crescente domanda di una lettura integrata dei dati. Gli approfondimenti presentati nel rapporto affrontano più tematiche, intrecciando gli aspetti congiunturali e ciclici con l’evoluzione del quadro strutturale, segnato dall’uscita da una recessione profonda e persistente che ha modificato significativamente la struttura produttiva italiana e i comportamenti individuali. Complessivamente, il rapporto intende fornire una base empirica e analitica utile a favorire lo sviluppo del dibattito pubblico sul tema del lavoro.

  • Con il messaggio 7 dicembre 2017, n. 4939 INPS comunica il rilascio di una nuova versione dell’applicativo “NuovaPassweb” che consente la visualizzazione e l’aggiornamento della posizione assicurativa dei dipendenti pubblici. La nuova versione dell’applicativo consente la gestione nella posizione assicurativa dei dati relativi a eventi con accredito figurativo denunciati dai datori di lavoro nel flusso UNIEMENS con i quadri V1 causale 7 – motivo di utilizzo 8. Questi eventi sono elencati e descritti nella specifica tabella contenuta nella circolare INPS 22 aprile 2015, n. 81. Sono state, inoltre, rese disponibili nuove funzioni per l’alimentazione della posizione assicurativa con i dati relativi ai citati eventi per la gestione del cosiddetto ultimo miglio e per la messa a disposizione dei dati di posizione assicurativa alle prestazioni istituzionali.

  • Con il messaggio 7 dicembre 2017, n. 4929 l’INPS informa che dal 20 dicembre 2017 si procederà alla formazione degli avvisi di addebito per contributi da lavoro domestico non versati, per la successiva azione di recupero da parte degli agenti della riscossione. Tali avvisi riguardano le inadempienze accertate, confermate e contabilizzate entro il 31 dicembre 2016, per le quali non risultino pagamenti o presentate domande di dilazione.

  • L’INPS sta inviando gli avvisi di accertamento per mancato pagamento dei contributi ai datori di lavoro domestico, inadempienti per almeno un trimestre tra il quarto trimestre 2012 e il 2013. Qualora il datore di lavoro non ritenga dovuti i contributi indicati, è possibile effettuare la contestazione del provvedimento tramite: Contact center al numero 803 164 (gratuito da rete fissa) oppure 06 164 164 da rete mobile; il servizio online; il modulo prestampato di autocertificazione allegato al provvedimento inviato dall’Istituto. Il modulo consente di autocertificare la pregressa comunicazione della cessazione del rapporto di lavoro così come l’avvenuto pagamento dei bollettini. Se il datore di lavoro ha già comunicato la cessazione del rapporto di lavoro, può inviare copia della ricevuta di comunicazione, oltre che tramite i canali sopra indicati, anche via fax al numero verde gratuito 800 803 164.  Tale comunicazione consentirà alla sede INPS di chiudere il rapporto di lavoro ed eventualmente di annullare l’avviso inviato. In questi casi sarà ritenuta valida l’originaria data di comunicazione della cessazione del rapporto di lavoro e pertanto non sarà dovuta alcuna sanzione amministrativa dal datore di lavoro.

  • Pubblicate le graduatorie per gli iscritti alla Gestione Unitaria prestazioni creditizie e sociali e alla Gestione Fondo ex IPOST relative al bando di concorso Long Term Care, con decorrenza 1° dicembre 2017. Nelle graduatorie, nel rispetto della normativa sulla privacy, è indicato esclusivamente il numero di pratica INPS.

  • L’articolo 24, comma 15-bis, decreto-legge 6 dicembre 2011, n. 201 convertito, con modificazioni, dalla legge 22 dicembre 2011, n. 214 dispone, in via eccezionale, che i dipendenti del settore privato, iscritti all'Assicurazione Generale Obbligatoria (AGO) e alle forme sostitutive della medesima, al compimento del 64° anno di età, possano conseguire la: pensione anticipata, se lavoratori in possesso al 31 dicembre 2012 dei requisiti di cui alla tabella B allegata alla legge 23 agosto 2004, n. 243, con almeno 35 anni di anzianità contributiva; pensione di vecchiaia, se lavoratrici in possesso al 31 dicembre 2012 di 20 anni di anzianità contributiva e 60 anni di età. La circolare INPS 7 dicembre 2017, n. 180 recepisce le indicazioni ministeriali, modificando parzialmente le istruzioni diramate con la circolare INPS 11 novembre 2016, n. 196 e fornisce ulteriori chiarimenti in merito all’ambito soggettivo di applicazione della norma. I periodi di contribuzione volontaria e di contribuzione figurativa per eventi fuori dal rapporto di lavoro dipendente del settore privato e di riscatto non correlato ad attività lavorativa sono utili quando, congiuntamente ai periodi di contribuzione effettiva come dipendente privato, consentono di raggiungere il requisito di anzianità contributiva richiesto dall’articolo 24, comma 15-bis, decreto-legge 6 dicembre 2011, n. 201. Per le modalità di lavorazione delle domande di pensione e dei ricorsi trovano applicazione le istruzioni fornite al punto n. 3 della circolare INPS 11 novembre 2016, n. 196.

  • L’incentivo occupazione sud, o “bonus sud”, istituito con la legge 11 dicembre 2016, n. 232 (legge di bilancio 2017) e regolamentato con circolare INPS 1° marzo 2017, n. 41, è un incentivo riservato alle imprese del sud Italia per l’assunzione a tempo indeterminato o in apprendistato di giovani disoccupati. Con il messaggio 7 dicembre 2017, n. 4930, l’INPS comunica che, a causa dei perduranti ritardi nell’aggiornamento degli archivi dell’Agenzia Nazionale Politiche Attive del Lavoro (ANPAL), concernenti lo stato di disoccupazione dei lavoratori, sono ulteriormente prorogati i termini per il recupero degli importi relativi all'incentivo occupazione sud. La valorizzazione in UNIEMENS potrà essere effettuata fino al flusso contributivo con competenza dicembre 2017.